01/07/2019

Regolamento

REGOLAMENTO FONDAZIONE SCUOLA CIVICA DELLE ARTI E DELLA CULTURA DI CARUGATE

INDICE:

ART.1 ISTITUZIONE

FINALITA’ E OBIETTIVI

ART.2 FINALITA’

ART.3 OBIETTIVI

ORGANIZZAZIONE DELLA SCUOLA

ART.4 ORGANI DIRETTIVI

1. DIRETTORE AMMINISTRATIVO

2. LA SEGRETERIA

3. DIRETTORE DIDATTICO-ARTISTICO

4. COMITATO ARTISTICO

5. IL CORPO DOCENTI

ATTIVITA’ DELLA SCUOLA

ART.5 PROPOSTA FORMATIVA

ART.6 ISCRIZIONI E FREQUENZA AI CORSI

ART.7 CALENDARIO DEI CORSI

ART.8 PERMESSI, ASSENZE, RECUPERI O SOSTITUZIONI

ART.9 VALUTAZIONI ED ESAMI

ART.10 SAGGI ED ESIBIZIONE ESTERNE

ART.11 FONOTECA E BIBLIOTECA

RAPPORTI CON L’UTENZA

ART.12 ACCESSO, RESPONSABILITA’ E COMPORTAMENTO IN SEDE

ART.13 COMUNICAZIONI CON L’UTENZA

ART.14 CONSULTAZIONE DELL’UTENZA

ART.1 ISTITUZIONE

1) E’ istituita la Fondazione SCUOLA CIVICA DELLE ARTI E DELLA CULTURA DI CARUGATE con sede in Carugate (Milano), via San Francesco d’Assisi n. 2, a proseguimento delle attività già svolte dalla Scuola Civica delle Arti e della Cultura di Carugate.

2) La fondazione è disciplinata dallo statuto e, nei suoi aspetti gestionali ed organizzativi, dal presente regolamento.

FINALITA’ E OBIETTIVI

ART.2 FINALITA’

1) La Fondazione, ha la finalità di promuovere e sostenere l’approfondimento della conoscenza del patrimonio musicale e artistico anche quale strumento di coesione sociale e sviluppo culturale. In particolare promuove l’educazione alla pratica musicale attiva, nelle più varie espressioni, attività quali danza, canto, teatro, arte, ginnastica artistica e ritmica ed altri servizi eventualmente attivati nel campo culturale, artistico e della formazione rivolto ai giovani ed agli adulti.

 2) La Fondazione svolge la sua attività prevalentemente nell’ambito del territorio di Carugate. Nell’espletamento delle proprie attività favorisce la collaborazione con istituzioni, enti o associazioni e soggetti diversi promotori culturali sia in ambito locale, nazionale od internazionale.

ART.3 OBIETTIVI

 Per il raggiungimento di tali finalità la Fondazione:

1) Organizza corsi per l’insegnamento della musica strumentale e vocale, danza, teatro, ginnastica artistica e ginnastica ritmica rivolti a diverse fasce d’età e livelli di utenza, di indirizzo amatoriale e professionale.

2) Promuove al proprio interno la nascita e lo sviluppo di gruppi strumentali e vocali, compagnie di danza e teatro.

3) Cura l’eventuale attività artistica all’esterno come concerti, incontri ecc.;

4) Promuove e organizza, anche in collaborazione con altri soggetti pubblici o privati, iniziative

5) Sia divulgative che specialistiche di conoscenza della arte;

6) Promuove collaborazioni con iniziative di altri soggetti pubblici o privati che abbiano lo scopo di diffondere la cultura della musica.

7) Organizza corsi per l’insegnamento di danza (classica, contemporanea, ecc.)

8) Organizza corsi di ginnastica artistica, ritmica e apprendiventimento

9) Organizza corsi di teatro per tutte le fasce di età.

10) Organizza Altre attività culturali identificate annualmente.

 ORGANIZZAZIONE DELLA SCUOLA

 ART.4 ORGANI DIRETTIVI

Sono organi preposti alla gestione ordinaria e straordinaria della scuola il consiglio di indirizzo e di gestione presieduto dal Presidente della Fondazione che ne ha la rappresentanza legale, e l’esercita secondo quanto previsto dallo statuto e dalle norme di legge e, ove nominati:il Direttore Amministrativo, il Direttore Didattico-Artistico, la Segreteria, il Comitato Artistico, il Corpo Docenti come previsto dallo Statuto disponibile sul sito www.fondazionecarugate.it.

ATTIVITA’ DELLA SCUOLA

 ART.5 PROPOSTA FORMATIVA

 Le attività prevalenti offerte dalla Fondazione sono costituite da corsi di insegnamento e pratica strumentale, vocale, artistica e di ginnastica con relative materie complementari, secondo una Proposta Formativa, depositata presso la sede della Fondazione annualmente indicata dal Coordinatore Didattico/Artistico, previo consultazione del Comitato Artistico e condivisa con gli Organi della Fondazione .

La Proposta Formativa  risulta articolata nelle seguenti macro-tipologie di corsi:

– Amatoriale: corsi individuali strumentali e collettivi complementari sviluppanti contenuti concordati in base alle esigenze e potenzialità dell’allievo, a scopo di diletto e sviluppo culturale;

– Ordinario: corsi individuali strumentali e collettivi complementari finalizzati al raggiungimento di titoli interni o anche alla preparazione ai test di ingresso dei nuovi corsi universitari nei Conservatori, concepiti per uno studio più motivato e approfondito;

ART.6 ISCRIZIONI E FREQUENZA AI CORSI

Periodi e modalità di iscrizione saranno precisati e pubblicizzati annualmente anche prima della fine dell’anno scolastico precedente. Potranno essere stabiliti periodi di iscrizione esclusivamente riservati a chi già frequenta la Scuola. In caso di domande in esubero potranno essere attivate liste di attesa. L’iscrizione ai corsi potrà essere subordinata alla verifica dell’Organo di Gestione della Fondazione. La frequenza alle attività didattiche della Scuola, ad eccezione dei corsi propedeutici e dei pacchetti di lezioni/prova, è riservata ai Partecipanti (maggiorenni) alla Fondazione e relativi figli appartenenti allo stesso nucleo famigliare, e subordinata al regolare pagamento della retta di frequenza (variante per tipologia di corso) secondo tempi, entità e modalità specificati in apposito Piano Tariffario, allegato al presente Regolamento, annualmente approvato dagli organi della Fondazione e reso disponibile all’utenza prima dell’apertura delle iscrizioni. Laddove compatibile con le esigenze logistiche della Scuola, sarà garantita la continuità didattica agli iscritti già frequentanti; saranno anche attentamente valutate, e nel caso soddisfatte, eventuali particolari richieste di carattere didattico da parte dei nuovi iscritti. I docenti saranno tenuti a segnalare alla segreteria, che potrà provvedere in merito, situazioni di particolare scarsa frequenza, specie da parte di minori. Per chi frequenta il corso ordinario di musica è obbligatoriamente richiesto il possesso di uno strumento adeguato. Gli iscritti che intendano ritirarsi dalla frequenza dei corsi durante l’anno scolastico saranno comunque tenuti al pagamento delle rette relative a tutto l’anno scolastico stesso, salvo straordinarie deroghe per gravi e provati motivi a insindacabile giudizio del Coordinatore Didattico/Artistico della Scuola. In nessun caso la quota di Partecipazione potrà essere rimborsata.

ART. 7 CALENDARIO DEI CORSI

Il calendario di apertura e chiusura delle attività didattiche verrà esposto nei locali scolastici entro Il mese di settembre di ogni anno e sul sito www.fondazionecarugate.it. Il calendario settimanale delle lezioni (giorno ed orario) verrà definito unicamente nelle apposite riunioni con i docenti assegnati, durante la settimana precedente l’inizio delle lezioni secondo un calendario-riunioni disponibile in sede da metà settembre e sul sito www.fondazionecarugate.it. La definizione del calendario settimanale sarà formulata in base alla disponibilità del docente e alle esigenze logistiche della Scuola, tenendo conto fin dove possibile delle esigenze e preferenze espresse dall’utente. Per i corsi collettivi il calendario settimanale potrà in alcuni casi anche essere stabilito e reso disponibile già ad apertura iscrizioni o inizio settembre e sul sito www.fondazionecarugate.it L’assegnazione ad ogni allievo del proprio calendario di frequenza comporta che non potranno essere recuperate le lezioni perse per assenza dello stesso, fermo restando il diritto a recupero concordato nel caso di assenza del docente o chiusura imprevista della Scuola. Eventuali richieste di modifica del proprio calendario di frequenza, della tipologia di corso frequentato o di cambiamento docente potranno essere straordinariamente accettate, laddove compatibili con le esigenze operative e logistiche della Scuola, esclusivamente per espressi gravi motivi e a insindacabile giudizio unanime del Direttore e del Coordinatore Didattico/Artistico.

ART. 8 ASSENZE, RECUPERI O SOSTITUZIONI

Il docente dovrà comunicare alla segreteria eventuali assenze per attività concertistica o impegno professionale con congruo anticipo, in modo da favorire la riorganizzazione degli spazi e programmare eventuali recuperi. In caso di malattia o improvviso impedimento il docente sarà tenuto a darne comunicazione alla segreteria con la massima tempestività. Al docente è data la possibilità di recuperare lezioni eventualmente non tenute, concordando gli orari dei recuperi con l’utenza, verificando la disponibilità degli spazi con la segreteria; per eventuali recuperi inevasi potrà eventualmente essere disponibile, sempre in accordo con l’utenza, una o due settimane aggiuntive al calendario di giugno. In ogni caso gli orari di recupero dovranno essere comunicati alla segreteria. Nel caso di lunga assenza per malattia, o qualora non ci si voglia avvalere della possibilità di recuperare le lezioni non svolte, sarà esclusivo compito del Coordinatore provvedere alla sostituzione del docente assente con la nomina di un supplente; in questo caso sarà trattenuto al docente titolare il compenso lordo relativo alle ore di assenza, in nessun caso verranno recuperate le lezioni perse per assenze degli iscritti.

ART. 9 VALUTAZIONI ED ESAMI

Su precisa indicazione dei Docenti e qualora lo ritenessero necessario, agli alunni verrà chiesto di sostenere un esame interno per valutarne la preparazione.

 ART. 10 SAGGI ED ESIBIZIONE ESTERNE

Per il perseguimento di importanti finalità didattiche durante l’anno scolastico potranno essere attivati dei saggi di classe, generalmente coinvolgenti tutti gli allievi. Per i saggi od esibizioni pubbliche di particolari situazioni di eccellenza il Coordinatore Didattico/Artistico provvederà a valutare ed eventualmente selezionare le proposte segnalate dai docenti; particolare attenzione verrà rivolta alle proposte riguardanti formazioni d’insieme. Qualunque partecipazione a concorsi, corsi di perfezionamento o masterclasses, manifestazioni musicali, scambi culturali o simili, coinvolgente dichiaratamente alunni della Scuola, dovrà essere comunicata per tempo e autorizzata dal Coordinatore Didattico/Artistico.

 ART.11 FONOTECA E BIBLIOTECA

La Sezione di Musica potrà mettere a disposizione di collaboratori, utenti e Partecipanti alla Fondazione parte del materiale didattico (fonoteca e biblioteca) di cui dispone istituendo servizi gratuiti di consultazione/prestito interni. Per il servizio prestito si ricorda che la mancata restituzione del materiale (massimo due titoli a prestito) entro il termine massimo di 3 settimane comporterà l’esclusione dal servizio stesso per l’anno scolastico in corso. Sarà altresì sospeso dal prestito chi smarrisca o danneggi il materiale ricevuto; in questo caso sarà richiesto un risarcimento danno o la sostituzione del materiale perso o inutilizzabile.

 RAPPORTI CON L’UTENZA

 ART.12 ACCESSO, RESPONSABILITA’ E COMPORTAMENTO IN SEDE

L’accesso in sede sarà consentito esclusivamente per la frequenza ai corsi e alle attività aperte al pubblico, per l’accompagnamento dei minori e per la richiesta di informazioni presso la segreteria; il personale di segreteria e custodia potrà chiedere l’uscita dalla sede a sconosciuti o a chiunque non abbia titolo per essere presente all’interno dell’edificio. Nelle aule sarà consentito solo l’ingresso agli allievi coinvolti nelle lezioni; eventuali deroghe per la presenza di genitori o altri in aula potranno essere concesse esclusivamente per ragioni didattiche a insindacabile giudizio del Coordinatore. La Scuola non si assume responsabilità sulla tutela dei minori al di fuori della loro effettiva presenza negli orari di lezione assegnati. Resta a totale carico delle famiglie la responsabilità dell’accompagnamento e del ritiro dell’allievo minorenne. La Fondazione provvede a stipulare apposita polizza assicurativa a copertura dei danni derivanti dalla responsabilità civile; è diritto della Fondazione esercitare rivalsa nei confronti degli autori di eventuali azioni dannose, ovvero di surrogare a tale fine la compagnia di assicurazione. L’iscritto che tenga nell’ambito della sede o dei corsi frequentati un comportamento non consono e di pregiudizio alla fruizione del servizio ovvero non rispettoso del presente Regolamento o delle disposizioni del Coordinatore Didattico/Artistico, dovrà essere dapprima richiamato e, in caso di reiterata inosservanza, allontanato, in via temporanea o definitiva, dal Coordinatore stesso, che provvederà a fornire dettagliato rapporto agli Organi della Fondazione, a cui l’utente potrà rivolgere le proprie giustificazioni. Avverso tale provvedimento l’utente potrà ricorrere avanti alle autorità competenti. In caso di allontanamento si provvederà al rimborso parziale della sola retta di frequenza relativamente ad eventuali mensilità già corrisposte ma non fruite.

ART.13 COMUNICAZIONI CON L’UTENZA

Saranno istituiti appositi spazi e una bacheca utenti e sul sito www.fondazonecarugate.it in cui saranno affisse tutte le informazioni utili per l’utenza quali orari di segreteria, di ricevimento del Coordinatore Didattico/Artistico, calendari scolastici e degli esami, disposizione docenti, informazioni sulle attività divulgative e importanti questioni didattiche, risultati dei questionari di gradimento e quant’altro. Importanti comunicazioni sulle attività della Scuola potranno essere anche ribadite e consegnate agli allievi tramite i propri insegnanti e attraverso la mailing list. Oltre alla modulistica e al materiale promozionale in distribuzione, in Segreteria e sul sito www.fondazionecarugate.it saranno disponibili per consultazione anche i programmi dei singoli corsi ordinari, i cataloghi fonoteca e biblioteca, il Regolamento della Scuola, lo Statuto e il Regolamento della Fondazione. Sara inoltre in distribuzione una Carta dei Servizi, allegata al presente Regolamento, utile strumento di consultazione e verifica per l’utenza. I docenti saranno disponibili a fornire sintetici ragguagli ai famigliari sull’andamento scolastico degli allievi in ogni momento dell’anno scolastico, ma esclusivamente e categoricamente durante il rispettivo orario di lezione. Per i corsi collettivi tale possibilità sarà necessariamente limitata alla prima lezione di ogni mese per non intralciare il regolare svolgimento delle lezioni coinvolgenti anche altri utenti. Nel caso ci fosse necessità di qualche ulteriore approfondimento sarà comunque possibile parlarne con il Coordinatore Didattico/Artistico che potrà provvedere in merito.

ART.14 CONSULTAZIONE DELL’UTENZA

Allo scopo di raggiungere e mantenere un elevato livello di rendimento nelle attività complessive della Scuola, gli utenti della stessa dovranno poter svolgere non un semplice ruolo di fruizione, ma anche di espressione delle esigenze di servizio atteso e di valutazione sul servizio ricevuto. In questa direzione la Segreteria e il Coordinamento si renderanno disponibili a ricevere e valutare attentamente suggerimenti e proposte di miglioramento da parte dell’utenza; per fine anno scolastico verrà inoltre distribuito agli allievi dei singoli corsi un dettagliato questionario di gradimento sugli stessi e sull’organizzazione generale della Scuola.

Leggi l’informativa GDPR sul trattamento dei dati personali (Privacy Policy)